Nell’articolo precedente abbiamo visto come conoscere la blockchain giocando a monopoli. Continuiamo a scoprire le sue caratteristiche:

4 – La Blockchain è il sistema più sicuro mai inventato. 

Ricordate il povero banchiere che abbiamo eliminato dal nostro Monopoli?

E’ giunto il momento di spiegarvi perché ne possiamo fare a meno.

Tutti noi, ormai, abbiamo un’App o un sito dove connetterci e poter verificare il nostro conto bancario con le specifiche delle spese e gli accrediti. Questi dati sono salvati sul database della nostra banca. Ciascuna banca ha il suo database, salvato su un server. Chiunque abbia accesso a quel server può cambiare il database. Non vi è modo di impedirlo. Così come il nostro banchiere del Monopoli dispone della cassa del gioco e dei soldi che contiene.

Ovviamente, le banche non si mettono certo a scombinare le cifre sui nostri conti, perché ce ne accorgeremmo subito. Tuttavia, esiste un margine di errore umano e la concreta possibilità di modificare le informazioni contenute nel database per chiunque possieda l’accesso.

Ecco perché è stata inventata la Blockchain!

Così da impedire a chiunque l’accesso a un database che si vuole proteggere.  

Per poterlo fare, è stata eliminata la sua parte vulnerabile: il server. O meglio, è stato moltiplicato in un numero così elevato di unità che, per cambiare una sola informazione contenuta nel database, bisognerebbe cambiarla in tutti i server.

La Blockchain è come un gigantesco millepiedi che appoggia le zampe su centinaia di migliaia di computer distribuiti in tutto il mondo e connessi tra loro.

Che immagine da brividi.

E cosa fa per garantire l’assoluta immutabilità delle sue informazioni? Moltiplica in altrettante copie il registro contabile condiviso, cioè il tracciato di tutte le transazioni fatte. Questo rende la Blockchain inattaccabile, invulnerabile e più sicura di qualsiasi altro sistema di conservazione dati che sia mai stato inventato.

Anche la matematica è dalla nostra parte. Ecco cosa dovreste fare per poter modificare un’informazione sulla Blockchain:

  • prendere il controllo nello stesso momento almeno della metà dei  server connessi, cioè di milioni di computer.
  • risolvere il complesso sistema crittografico che protegge le informazioni.
  • sperare in cuor vostro che l’informazione che vi interessa modificare sia abbastanza recente perché per arrivarci dovrete prima risolvere tutte le informazioni criptate che sono susseguite. Se avete fatto una transazione alle 12:10, per esempio, e volete manometterla 5 min dopo, dovreste risolvere migliaia di transazioni che nel frattempo sono state fatte e sono state inscritte in coda alla vostra.
  • sperare che nessuno se ne accorga.

Arduo vero? Anche per il più ottimista tra voi.

5- Tra 10 anni la Blockchain avrà cambiato il nostro mondo

Come dicevamo all’inizio, la migliore applicazione che fino ad ora è stata fatta della tecnologia Blockchain è nel mondo crypto.

La Blockchain permette di gestire in modo pubblico e online tutti gli scambi di Bitcoin, Ethereum, Ripple e altre criptomonete.

A differenza dei pagamenti che facciamo attraverso il portale online della nostra banca, le transazioni gestite con Blockchain sono immediate e a costo zero (o con fee molto basse).

L’elemento che rende straordinaria la tecnologia Blockchain e capace di cambiare completamente il nostro modo di scambiare beni e proprietà, è il fatto che ha un potenziale di applicabilità pressoché infinito. Possiamo utilizzarla in tutti i settori dove avviene una transazione in cui debbano essere verificate la proprietà di chi invia il bene e di chi lo riceve.

La Blockchain è un sistema inviolabile, molto efficiente, molto veloce, e molto economico.

Si stima che nell’arco di 5 o 10 anni diventerà l’infrastruttura utilizzata in molti altri settori. Prendiamo il Monopoli? Terreni, immobili, tutto il settore del catasto, biglietti ferroviari, la Siae, i taxi, tutto potrebbe appoggiarsi a una tecnologia sicura e pubblica.

6 – La catena dei Blocchi

Siamo giunti al termine della partita. Mi spiace, ho vinto io! Sarà per la prossima volta. Visto che questa versione del Monopoli non è poi così male decidiamo di darci appuntamento ogni martedì per giocare. Stabiliamo che alla fine del mese il vincitore pagherà la cena a tutti gli altri.

Come prevenire eventuali litigi al ristorante con lancio di bicchieri e ambigue sparizioni nel bagno?

Grazie al nostro tabellone di ultima generazione Blockchain, anche questo aspetto non è più un problema. 

La Blockchain può gestire una mole di dati e informazioni praticamente infinita, e quindi “salvare” infinite partite sul nostro registro condiviso, dove per “partita” si intende l’insieme delle transazioni fatte durante il gioco, quindi tutti gli acquisti di territori, case, alberghi, ipoteche, pagamenti sulla tassa della luce e dell’acqua, giri dal Via, e il saldo finale delle proprietà di ciascuno (da cui si deduce il vincitore).

Ogni “blocco” di informazioni registrato sulla blockchain è simile ad una partita, e si concatena al blocco che lo precede così come ad esempio in un torneo una partita nuova si concatena a quella precedentemente terminata.

Anche il sistema dei blocchi esiste per una questione di sicurezza. Diciamo che la crittografia dà a ciascun blocco una forma particolare e unica che può “incastrarsi” solo con il blocco cronologicamente precedente e successivo. Anche così, il giocatore malintenzionato che vuole sostituire o cancellare uno dei blocchi, verrà fermato dal sistema Blockchain, in grado di riconoscere immediatamente il tentativo di manomissione.

Per qualsiasi tipo di modifica dei dati, infatti, è necessario il consenso di tutti i giocatori. Come vedi questa tecnologia è davvero democratica!

Anche nel momento in cui tu hai pagato Bastioni Gran Sasso per comprare il territorio, il complesso sistema di calcolo della Blockchain ha prima verificato che la transizione richiesta fosse valida e corretta, e poi ha permesso la transazione.

Se pensate che il gioco sia finito, vi sbagliate! Non vi siete forse chiesti com’è avvenuta la transazione di denaro per l’acquisto di Bastioni Gran Sasso?