Nel settore finanziario, la definizione più semplice di Custody è quando un’istituzione detiene beni per conto di qualcun altro.

Caratteristiche principali

Si parla di custody nel contesto della finanza tradizionale, in riferimento all’affidamento di asset, proprietà, investimenti da parte di investitori a istituzioni finanziarie che fungono da custodi. Questo riduce il rischio per i clienti di perdere i propri asset o di esserne derubati.

Un altro aspetto importante della custody è che l’azienda o la banca che offre questo servizio è responsabile dei tuoi beni in caso di smarrimento o furto. In alcuni casi, a seconda del contratto in essere con l’azienda o la banca, se questa viene derubata, è tenuta a ripristinare integralmente i tuoi beni, perché responsabile della perdita. Per questo le aziende o le banche che offrono il servizio di Custody hanno solitamente polizze assicurative molto costose.

Un ultimo elemento importante è che le società non guadagnano interessi dal servizio di custodia. Questo perché la società che detiene i tuoi beni non è autorizzata a reinvestirli, come invece accade quando depositiamo i soldi su un conto bancario.  Per questo, un accordo di custodia richiede spesso all’investitore di pagare delle commissioni in cambio del servizio e dell’assicurazione in caso di perdita.

Quindi per riassumere la custody è un servizio che:

  • prevede l’affidamento dei tuoi soldi a una banca o un’impresa senza che quest’ultima possa reinvestirli
  • garantisce, in base al contratto in essere, un rimborso in caso di smarrimento o furto del tuo denaro
  • può chiedere delle commissioni in cambio della sicurezza e dell’assicurazione in caso di perdita.

Differenze tra Custodia e Deposito

Quando depositiamo denaro su un conto bancario o un conto di risparmio, la banca è libera di investire o riutilizzare i nostri soldi. Ad esempio, può destinarli ai clienti che sottoscrivono un mutuo, guadagnando dagli interessi che questi generano.

Invece, se viene sottoscritto un contratto di affidamento dei beni, quindi di custodia, la banca o l’istituto a cui affidi il tuo denaro e i tuoi beni può solo archiviarli e proteggerli per tuo conto, senza reinvestirli.

La Custody nel settore Crypto

Nel settore crypto il servizio di Custody serve per proteggere e assicurare i wallet degli utenti. 

Custodire un wallet significa custodirne le chiavi private e le criptovalute che vi sono depositate. L’azienda che offre il servizio di custody ha la piena responsabilità di proteggere i tuoi fondi.

Oggi esistono diverse aziende che offrono servizi per la custodia di criptovaluta. Come in un accordo tradizionale, proteggono i tuoi asset digitali. Non guadagnando interessi dal servizio di custodia, in genere chiedono una commissione.

L’importanza della Custody

Il mercato delle criptovalute è ancora poco regolamentato e abbastanza rischioso, soprattutto a causa degli attacchi hacker che tentano di penetrare i wallet degli investitori e rubarne le criptovalute conservate. Allo stesso tempo, trattandosi di un sistema decentralizzato, la custodia delle chiavi privata e pubblica è interamente affidata all’investitore. Se perde i dati di accesso al suo wallet, non può rivolgersi a nessuno per recuperare i suoi asset.

Perciò, le aziende che offrono servizi di custodia stanno diventando fondamentali in questa fase del mercato, perché possono recuperare i tuoi dati di accesso al wallet in caso li perdessi e garantire un risarcimento se il sistema venisse hackerato.

Le piattaforme di custodia sono progettate per fungere da unità di archiviazione e sicurezza indipendenti, rivolte principalmente agli investitori istituzionali. Queste soluzioni, il più delle volte, tendono a fare uso di una combinazione di tecnologie di custodia online e offline.