L’I3P del Politecnico di Torino è il miglior incubatore pubblico su scala globale. A dirlo l’Ubi Global World Rankings of Business Incubators and Accelerators 2019 – 2020, la più importante graduatoria sui programmi di incubazione ed accelerazione stilata annualmente da Ubi Global, che nel 2019 ha analizzato 364 programmi a livello globale. Oggi I3P corona una cavalcata di vent’anni, in cui ha favorito la fondazione di oltre 240 società.

Torino ha battuto le altre città europee, ma anche i mostri sacri americani, e l’ha fatto grazie a una combinazione di tre parametri: un ampio “portafoglio” di aziende, le performance dei suoi imprenditori nella raccolta fondi, il valore generato per il territorio in cui opera. L’ultimo, in particolare, è un passaggio chiave: significa che in una nazione che fatica a stare al passo con la crescita, i progetti ad alto tasso di innovazione possono comunque trovare la forza di imporsi.

Young Platform non potrebbe essere più fiera di far parte di questa realtà: I3P è un incubatore che funziona perché è il motore di un ecosistema che coinvolge università, imprese, investitori, grandi aziende e mentor che condividono una certa idea di futuro, dell’economia, del mondo e dell’avere un impatto concreto sul quel mondo.

Leggi:

Forbes

Business Insider 

Il Sole24Ore

La Stampa