Young Platform ha supportato BAI.G. Research Center Impresa Sociale S.r.l. nel primo aumento di capitale in denaro e criptovalute, unico nel suo genere a livello italiano.

BAI.G ha deliberato questo aumento di capitale mediante cessione di due crediti aventi ad oggetto una certa quantità di bitcoin ed ether detenuti presso Young Platform, individuata come partner e garante per questa operazione.

“Siamo onorati di essere stati scelti da BAI.G. per questa operazione, che rappresenta una pietra miliare in ambito italiano”, dichiara Andrea Ferrero, CEO & Co-Founder di Young Platform.

L’operazione, unica nel suo genere, si distingue sotto almeno due profili:

  1. Per la prima volta è stato conferito un bene avente come sottostante la criptovaluta nativa della blockchain Ethereum, ether (ETH), in aggiunta a bitcoin (BTC). Si tratta dunque della prima operazione societaria di tipo multi-crypto-currency.
  2. Il secondo è proprio la natura del conferimento di crediti vantati da utenti verso un wallet provider aventi ad oggetto due tipologie di criptovalute.

La scelta è ricaduta sulle due criptovalute di maggior diffusione nel mondo e si è scelto di coinvolgere un wallet provider nazionale come Young Platform che potesse (e possa) fungere da custode garantendo un punto di riferimento soggetto alla giurisdizione italiana nel caso di provvedimenti emessi dalle autorità nazionali.

Proprio per queste ragioni e data la volontà di stabilire una best practice, BAI. G manterrà le proprie criptovalute presso un soggetto terzo come Young per l’intera durata della propria esistenza.

Questa operazione rappresenta quindi un ulteriore passo in avanti nel processo di adattamento del tessuto legale nazionale alle sfide poste dalle criptovalute e, più in generale, della blockchain. In particolare, l’intervento di un exchange italiano aumenta il profilo di sicurezza dell’operazione, non soltanto per i creditori sociali ma anche per le autorità nazionali.

Leggi la notizia sul Sole24Ore

Leggi la notizia su Cryptonomist