In questo articolo illustreremo alcuni metodi per generare guadagni con le criptovalute. 

Parte 1

  • Staking
  • Airdrops

Parte 2

  • Lending
  • Content Creation 
  • Lightning Network  

Diversificare il modo in cui si investe è un buon approccio per ridurre il rischio e far crescere i tuoi fondi di criptovalute. 

Staking

Fare Staking consiste essenzialmente nel contribuire attivamente alla sicurezza e alle operazioni di una determinata blockchain, bloccando una determinata somma di criptovalute per ricevere una ricompensa.

Queste sono alcune monete che permettono lo staking in quanto si basano sul meccanismo di consenso Stake (PoS): Stellar (XLM), Algorand (ALGO), NEO (GAS), Ontology (ONG), VeChain (VTHO), Tron (BTT),  Komodo (KMD), Stratis (STRAT) e Qtum (QTUM).  

Generalmente, gli utenti che hanno in stake quantità superiori di monete hanno una maggiore probabilità di essere scelti come convalidatore per il blocco successivo e quindi di guadagnare di più e in minor tempo. 

Lo Staking può essere un buon metodo per aumentare i propri fondi sul Portafoglio crypto con un impegno minimo.

Tutto quello che devi fare è tenere i tuoi token sull’exchange (senza trasferirli o convertirli) e la piattaforma si occupa di tutti gli aspetti tecnici che porteranno quelle criptovalute a generare interessi, garantendo al tempo stesso la sicurezza della blockchain.

Airdrops

Nell’ecosistema criptovaluta e blockchain, il termine “Airdrop” si riferisce alla distribuzione gratuita di valute digitali al pubblico. 

Molti progetti infatti, per lanciare la loro criptovaluta proprietaria, ne donano una piccola somma ai loro utenti per creare una community attorno ai loro prodotti e un mercato per la loro crypto. 

Stellar (XLM), Bitcoin Cash (BCH) e Decred (DCR) sono alcuni degli airdrop di maggiore successo e di più vasta portata. 

La nostra stessa app, Stepdrop, prende il nome proprio da questo concetto. Per noi di Young, ogni passo della tua giornata ha valore. Per questo ti basta entrare nell’app e registrare i tuoi passi per ottenere YNG, la nostra criptovaluta, e utilizzarla per fare investimenti in crypto sull’exchange Young Platform.

Fonti:

Cfr. D. Laufenberg, L. Li, H. Shahriar e M. Han, Developing a Blockchain-Enabled Collaborative Intrusion Detection System: An Exploratory Study, in Advances in Information and Communication, Proceedings of the 2020 Future of Information and Communication Conference (FICC), a cura di K. Arai, S. Kapoor e R. Bhatia, I, 2020, p. 174; W. Y. M. M. Thin, N. Dong, G. Bai e J. S. Dong, Formal Analysis of a Proof-of-Stake Blockchain, in ICECCS, 2018. Sul diverso concetto di “proof of work” sia consentito rinviare, ex multis, allo studio di C. Catalini, J. Gans, Some Simple Economics of the Blockchain, in NBER working papers, 2019, A-2.