Per noi di Young la sicurezza dei nostri utenti è al primo posto.

Quando acquisti e vendi criptovalute, è importante operare su piattaforme certificate, affidabili e che rispettino le normative vigenti. Questo per proteggere i tuoi fondi da potenziali frodi, da criminali che tentano di creare account falsi per riciclare denaro o da malintenzionati che vogliono hackerare il sistema.

La prima forma di sicurezza che una piattaforma exchange deve mettere in atto per difendere i suoi utenti da questi potenziali pericoli, è la procedura di Verifica dell’Identità (KYC). 

Sono molti a chiederci cos’è esattamente il processo di Verifica dell’identità (KYC) e perché è importante, così abbiamo pensato di preparare un articolo con tutto ciò che c’è da sapere sulla tua sicurezza quando operi sull’exchange Young Platform.

Cos’è il KYC?

La procedura Know Your Customer, meglio nota come KYC, non è altro che il processo di riconoscimento, utilizzato da banche, intermediari finanziari e anche da exchange di criptovalute per certificare che un utente sia una persona fisica e reale.

Gli exchange di criptovalute sono considerati dalla normativa europea come dei veri e propri operatori finanziari, per questo sono tenuti ad adempiere alle stesse regole di una banca.

La procedura richiede solo qualche minuto. L’utente deve fornire un suo documento, fotografare il suo viso e indicare dove ha domicilio e residenza.

Il provider Onfido, di cui Young Platform è partner, mette a confronto il selfie con la foto sul documento e verifica che si tratti della stessa persona. Simultaneamente, è in grado di segnalare se la persona ha gravi precedenti penali, se è un soggetto politicamente esposto, se è un terrorista o soggetto a importanti sanzioni.

Tutti i soggetti potenzialmente pericolosi vengono bloccati e non possono creare il loro account. Questo garantisce alla community di Young Platform, così come a quella di tutti gli exchange che adempiono alle normative europee, di operare insieme a persone fisiche, reali e senza precedenti penali. I controlli vengono eseguiti ciclicamente per lo stesso scopo.

Quindi per riassumere, l’obiettivo principale del KYC è quello di verificare l’identità dell’utente, con il duplice fine di proteggere l’utente stesso e l’azienda da tentativi di corruzione, frodi online e pratiche di riciclaggio di denaro.

 

Come vengono usati i miei dati?

Il criterio attorno al quale ruota il Trattamento dei Dati Personali è molto semplice: la tutela dell’utente deve essere al centro di qualunque processo di raccolta dati.

In particolare, le piattaforme online per attività finanziarie come l’exchange Young Platform sono progettate fin dall’inizio nell’ottica della protezione dei dati. Questo significa che, per definizione, l’intero processo di investimento su di un exchange regolamentato è trasparente, tracciabile ed esplicito.

I dati personali dell’utente sono conservati e trattati da Young Platform con queste modalità o finalità:

  • senza essere venduti o ceduti a terze parti.
  • consentire ai clienti e ai potenziali clienti l’accesso e l’utilizzo dei prodotti e servizi di Young Platform;
  • contrastare eventuali attacchi informatici e attività illecite come abuso e uso improprio; amministrare e aggiornare i database contenenti i dati personali dell’utente.
  • comprendere i feedback ricevuti sui prodotti e servizi di Young Platform e fornire ulteriori informazioni a clienti e potenziali clienti sull’utilizzo di tali prodotti e servizi su misura in modo rapido e semplice.

Cos’è l’AML o Antiriciclaggio?

Con AML (Anti Money Laundering), s’intende l’azione preventiva e la lotta al riciclaggio di denaro.

Il riciclaggio e il finanziamento del terrorismo rappresentano fenomeni criminali che, per la loro portata globale, costituiscono una minaccia per l’economia reale e portano con sé gravi effetti destabilizzanti per il sistema bancario e finanziario.

Alla luce della pericolosità di questi fenomeni, Young risponde istituendo la Funzione Antiriciclaggio, deputata a prevenire e contrastare la realizzazione di operazioni di riciclaggio di denaro, collaborando con istituzioni e professionisti.

La Funzione Antiriciclaggio di Young è conforme alla 5a Direttiva Europea sull’Antiriciclaggio (5AMLD).

Young, inoltre, si impegna a diffondere la cultura volta alla prevenzione e alla mitigazione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo.

 

Documentazione

Per maggiori informazioni, potete consultare la nostra documentazione ufficiale disponibile al fondo della pagina di Young Platform o ai seguenti link: