Come si valuta un investimento sul mercato?

Ci sono due metodi principali:

  • L’analisi fondamentale
  • L’analisi tecnica

L’analisi fondamentale consiste nell’esame del bilancio della società in questione per determinarne il fair value

L’analisi tecnica si focalizza invece sul sentimento del mercato in cui si inserisce la società, quindi sull’andamento dei prezzi, sulla ricerca di pattern, modelli e tendenze che aiutino a determinare le prospettive di quella società e di quel mercato.

Da quest’analisi si evincono valutazioni sulla forza o debolezza di un asset e conseguenti opportunità di trading.

 

Che cos’è un trend

Il trend di mercato è la tendenza o andamento dei prezzi che un determinato mercato finanziario sta intraprendendo o ha intrapreso. Il trend si usa infatti sia per analisi a ritroso sia per fare previsioni propedeutiche a investimenti.

I trend possono trovarsi in diverse fasi:

  1. Bullish: quando un trend di mercato si trova in una fase rialzista, vedremo sul grafico un’evidente crescita dei prezzi.
  2. Bearish: quando il trend di mercato è in una fase ribassista, vedremo sul grafico una evidente riduzione dei prezzi.
  3. Fase laterale: quando il trend si trova in una situazione di stallo indecifrabile e i prezzi restano stabili, senza assumere una direzione precisa.

 

Cosa sono le Trendline?

Le trendline sono letteralmente “linee di tendenza”. All’interno di un grafico che rappresenta il trend di qualsiasi asset finanziario (titolo, azione, valuta ecc.) una trendline è una linea retta che si traccia per aiutarsi nella lettura e analisi di questo trend. Si tratta quindi di un elemento di base dell’Analisi Tecnica (TA).

L’analisi tecnica usata da investitori e analisti della finanza tradizionale è ugualmente utile ai trader e agli investitori che vogliono analizzare l’andamento delle criptovalute.

 

Come si tracciano le trendline?

Le trendline sono oblique e possono essere rialziste (upward o bullish) o ribassiste (downward o bearish).

Si parte da un grafico che rappresenta l’andamento di un prezzo in un certo periodo di tempo e si inizia a tracciare la linea dal primo picco di prezzo evidente, che sia esso positivo o negativo.

 

Trendline rialzista (Bullish trend)

Partiamo da un picco negativo. Se dopo un breve abbassamento del prezzo, si individuano dei minimi di prezzo sempre più crescenti, come nella figura, si può tracciare un trend rialzista. Uniamo quindi tutti i minimi di prezzo con una linea che andrà verso l’alto.

Il trend indicato da questa linea è detto bullish, è come un toro che carica con la sua aggressività tutti gli ostacoli del mercato.
Un mercato caratterizzato da trend bullish è chiamato bull market.

Quando non si incontrano più minimi crescenti, significa che la trendline ha raggiunto un punto di rottura, e probabilmente diventerà rialzista

 

Trendline ribassista (Bearish trend)

Spostiamoci sul versante alto del trend rappresentato dal grafico e concentriamoci sui picchi positivi del prezzo. Se non ci sono più minimi crescenti, infatti, dobbiamo andare a cercare massimi decrescenti. una volta individuati dei picchi di prezzo in ribassosul grafico, uniamoli con una linea che punterà verso in basso.

Il trend segnato da questa linea discendente è detto bearish, come un orso che vuole solo andare in letargo.
Un mercato caratterizzato da trend bearish è chiamato bear market.

 

Imparare a individuare queste linee è il primo passo per comprendere i modelli di comportamento del mercato, per capirne il sentimento e imparare a trarne profitto.