Il 2021 rappresenta per Young una data importante, l’inizio del processo di democratizzazione di un mercato, quello delle criptovalute, attraverso i suoi prodotti e servizi. L’ecosistema Young si sta trasformando per raggiungere una piena accessibilità integrata. 

 

L’importanza dell’accessibilità

L’accessibilità web coinvolge circa il 20% della popolazione mondiale: questa è la quota di persone con difficoltà visive, motorie o cognitive che incidono sul loro uso personale del web. Più di 1 miliardo di persone non possono usufruire appieno delle potenzialità del web, delle sue fonti e dei suoi servizi. Oltre a individui non vedenti e con difficoltà motorie, molti profili necessitano di siti web accessibili

Da oggi, grazie alla partnership con AccessiWay, il sito principale e l’exchange Young Platform sono accessibili a tutte le persone che hanno difficoltà nell’utilizzare servizi online. 

 

Le soluzioni integrate

Sono state integrate le regolazioni di navigazione con screen-reader per i non vedenti e navigazione da tastiera per le persone con difficoltà motorie. Le immagini vengono trasformate in descrizioni dettagliate, i caratteri resi leggibili con modifiche regolabili sulle dimensioni, la spaziatura, contrasti di colore, cursori, enfatizzazione dei testi e molto altro.

Nel 2018, con il Decreto legislativo n. 106 che modifica ed aggiorna la Legge n.4/2004, l’Italia ha recepito la Direttiva UE 2016/2102, rivolta a migliorare l’accessibilità dei siti web e delle app mobili nel settore pubblico di ciascun Stato Membro.

Anche se il settore privato non rientra nel Decreto Legislativo, Young si impegna a rispettare i termini stabiliti dall’Unione Europea, raggiungendo la piena conformità alle norme di legge. 

 

Il commento del CEO

“Nel corso dell’ultimo anno, Young sta facendo progressi in un processo di inclusione che non si realizza solo all’interno dell’azienda ma interviene concretamente nella nostra community di utenti. Grazie alla partnership con Accessiway, da oggi la nostra piattaforma exchange e il sito sono stati adattati alle esigenze di persone che potrebbero trovare la navigazione web difficoltosa” dichiara Andrea Ferrero, “Questo rappresenta sicuramente un punto di partenza, c’è molto in cantiere e molto altro lavoro da fare. Dopotutto, la comunità nata intorno a Young è parte integrante del nostro DNA ed è responsabilità dell’azienda fare in modo che tutti possano usufruire del cambiamento tecnologico di cui siamo portavoce.”