Sei pronto ad analizzare le news e gli andamenti del mercato di questa nostra settimana insieme? Partiamo subito!

👉 Ricapitoliamo

La scorsa settimana abbiamo analizzato insieme la fase di mercato che ci sta accompagnando in questo mese di luglio.
Andiamo a scoprire insieme che cosa è successo questa settimana, e quali sono le novità!

👉 Che cosa è successo a Bitcoin questa settimana?

Ecco qui il grafico giornaliero di Bitcoin.
A primo impatto, la situazione non sembra molto diversa da quella che abbiamo visto 7 giorni fa. Ma con un’occhiata più attenta, possiamo notare alcuni interessanti particolari.

Partiamo da venerdì scorso, giornata che ha visto BTC effettuare un buon recupero, formando supporto proprio alla metà del nostro range giornaliero.
Questa breve fase rialzista ci ha portati a fare un test di rottura rialzista della resistenza che abbiamo individuato già da un paio di settimane.

Il tentativo in questione è arrivato tra domenica e lunedì, ma la resistenza a 35.000$ ha rigettato il prezzo che ha finito poi per scendere, fino a fare chiudere la candela di lunedì al di sotto di quella del giorno precedente, dando un modesto segnale ribassista.

Al momento di questo Report, il prezzo si sta avviando verso i minimi del Range, in zona 31.500$, dopo aver effettuato un tentativo di ripresa ieri pomeriggio, senza troppo successo.

Andiamo a vedere meglio con il nostro grafico a 4 ore.

Da qui abbiamo più dettagli, che ci permettono di vedere ancora più chiaramente la fase di lateralizzazione ribassista che stiamo vivendo.

Il tocco della resistenza giornaliera, di cui abbiamo parlato prima, viene ancor più evidenziato da questo grafico.

Notiamo infatti come, oltre alla resistenza, abbiamo anche una Trendline discendente sulle 4 ore, che va a certificare quella che è la nostra struttura di mercato.

Al seguito, il prezzo è continuato a scendere leggermente, attestandosi nella parte bassa della nostra fascia di ranging.

Al di sotto di questa zona ci siamo finiti solo un paio di volte negli ultimi mesi, e il prezzo non ci si è mai soffermato per troppo tempo.
Questo ci fa propendere a pensare che ci sia una buona zona di domanda al di sotto del nostro supporto.

Se dovessimo finirci, vedremo come reagirà il prezzo questa volta.

👉 Che cosa è successo ad Ethereum?

In tutto questo, che cosa avrà fatto Ethereum?
Andiamo a vedere.

 

La fase ribassista si è fatta sentire anche qui.

Dopo il fallimento della rottura rialzista della settimana scorsa, ETH non ha praticamente mai dato segnali bullish.

Il weekend è stato caratterizzato da una fase di lateralizzazione molto stretta, all’apertura della nuova settimana il prezzo è sceso ulteriormente, tornando vicino alla parte basse della nostra fascia di ranging.
L’ultimo supporto giornaliero si trova poco sotto al prezzo attuale, ed è compreso tra 1.800 e 1.850$, quando il prezzo è sceso sotto questa fascia, le ultime due volte è stato comprato molto velocemente.

ETH ha seguito i movimenti di BTC, ma in modo più accentuato.
Che cosa significa?

Significa che dopo un paio di settimane in cui il Ratio ETH/BTC è stato positivo (come vi abbiamo riportato all’interno dei Report 7 & 8), è arrivata una correzione.

Nell’ultima settimana, infatti, il rapporto ETH/BTC è stato ribassista.

Siamo passati da 0,066 fino a un minimo di 0,058.

👉 Qual è il sentiment?

Le notizie che orbitano intorno al mercato sono invariate, non abbiamo avuto nessun grande catalizzatore negli ultimi 7 giorni.

Il sentiment, così come la fase di mercato, è neutrale.

Le ultime notizie che abbiamo avuto, e abbiamo già riportato, sono quelle riguardanti Binance, che sta avendo alcuni problemi dovuti a una richiesta di sospensione di attività ai fini di regolamentazione in alcuni paesi, gli ultimi sono stati Regno Unito e Italia.

👉 Conclusione

Finchè i range giornalieri rimangono quelli da noi citati, la fase di mercato resta invariata.
Questa lateralizzazione ribassista ci sta accompagnando ormai da poco meno di 2 mesi.

Questa settimana (al momento della scrittura) siamo vicini al Retest della fascia di supporto, sia su ETH che su BTC.

Vedremo come andrà questa volta, tenendo a mente che le ultime due volte la fascia di domanda sotto ai supporti si è fatta sentire.

Per questa settimana è tutto, ci salutiamo con l’augurio di rivederci la prossima.